Come si può presentare un ricorso contro Equitalia?

Lo Studio Legale Tributario Marino, con sede a Roma in via Ruffini 2/a, offre servizi di consulenza professionale in ambito tributario e legale, mettendo a disposizione dei clienti anche servizi di consulenza ed assistenza giudiziaria e stragiudiziaria per ricorsi tributari contro Equitalia ed Agenzia delle Entrate.

Il ricorso contro Equitalia e Agenzia delle Entrate

Equitalia, in qualità di agenzia incaricata della riscossione dei tributi si occupa della riscossione dei crediti vantati dagli enti contributori nei confronti dei contribuenti. Ma spesso questa attività da luogo anche a procedimenti illegittimi perché viziati, e quindi soggetti ad annullabilità.

L'attività di riscossione inizia con l'invio della cartella di pagamento, la quale è l'atto che viene inviato dall'agente della riscossione agli contribuenti per la riscossione di crediti vantati dagli enti creditori quali: Agenzia delle Entrate, Comuni, Inps ecc. e contiene la descrizione delle somme dovute, istruzioni sul pagamento, la possibilità di rateazione, l'invito a provvedere entro i termini, spiegazioni sul ricorso ecc. Il ricorso essendo un atto introduttivo del processo, rivolto ad un organo giurisdizionale al fine di ottenere un provvedimento, deve essere presentato entro i termini e nelle modalità previste dall'ordinamento e nel caso dei ricorsi tributari contro Equitalia (o Agenzia delle Entrate) il termine è di 60 giorni dal ricevimento dell'atto.

In caso pensiate che ci siano degli errori o vizi riguardanti gli atti o la cartella di pagamento di Equitalia (o avvisi di accertamento dell’Agenzia delle Entrate) allora è fondamentale consultarsi con un professionista in modo da discutere e decidere il migliore percorso da seguire.

In questo caso lo Studio Legale Tributario Marino vi mette a disposizione un’esperienza pluriennale nel settore offrendovi soluzioni idonee a soddisfare al meglio le vostre richieste ed esigenze.

Per maggiori informazioni sui ricorsi tributari contro Equitalia ed Agenzia delle Entrate, inviare una e-mail all'indirizzo g.marino@studiomarino.net, oppure telefonare ai numeri 06.3217581 - 06.3217567, e saremo lieti di fornire tutte le informazioni desiderate.

 


Offriamo anche:

  • Valori Omi
  • Ricorso Accertamento Redditometro
  • Nullità Cartella Pagamento
  • Consulenza Fiscale e Tributaria
  • Omi Agenzia Entrate
  • Ricorso Cartella Pagamento Equitalia
  • Nullità Avviso Accertamento
  • Accertamento Indagini Bancarie
  • Avvocato Cassazionista Roma

News dello studio

ott15

15/10/2018

Nullo l'avviso di accertamento in assenza di valida delega del Direttore Provinciale alla sottoscrizione da parte del funzionario preposto.

E' spesso prassi dell'Agenzia delle Entrate emettere un avviso di accertamento o un avviso di liquidazione sottoscritto da un funzionario su delega - in genere - del Direttore Provinciale

ott10

10/10/2018

Imposta di registro. È nullo l’avviso di rettifica emesso con riferimento generico agli “atti di comparazione” di immobili situati nella stessa zona.

Molto spesso accade che dopo aver acquistato un immobile ad uso abitativo o commerciale, l’Agenzia delle Entrate contesti il valore della compravendita dichiarato dalle parti. In un gran numero

ott9

09/10/2018

Agevolazione prima casa comunque spettante se si possiede nello stesso Comune un altro immobile considerato “non idoneo” all’uso abitativo. Così afferma la Cassazione.

Con la recente sentenza della Cassazione n. 27376/2017 del 13 settembre 2017, sono stati ribaditi alcuni consolidati principi in materia di agevolazioni cd. “prima casa” che – come