Lo Studio

Lo Studio legale tributario dell’Avvocato Giuseppe Marino è specializzato nella consulenza ed assistenza legale dei contribuenti in ordine alle varie probematiche che possono verificarsi con l’Agenzia delle Entrate (o con le altre Agenzie fiscali), nonché con Equitalia e con i vari Enti locali, quali Comuni, Province e Regioni.    Solo per fare degli esempi, lo Studio tributario Marino cura la predisposizione di istanze di annullamento di provvedimenti amministrativi tributari (quali possono essere gli avvisi di accertamento, gli avvisi di liquidazione, le iscrizioni a ruolo, le iscrizioni di ipoteca, i fermi amministrativi, le cartelle di pagamento, ecc.), nonché la predisposizione di istanze di accertamento con adesione, o ancora, di istanze di rimborso di tributi.

Lo Studio tributario Marino è poi fotemente specializzato nella proposizione di ricorsi alle Commissioni Tributarie nei casi in cui si dovesse ravvisare l'opportunità o la necessità di ottenere un annullamento giurisdizionale degli atti impositivi tributari. 

L'Avvocato Giuseppe Marino è inoltre patrocinante dinanzi la Corte di Cassazione, garantendo la difesa dei propri clienti mediante la proposizioni di ricorsi o controricorsi.

L'AVVOCATO GIUSEPPE MARINO

News dello studio

lug12

12/07/2019

La disciplina della Convenzione internazionale contro le doppie imposizione prevale sul requisito formale dell'iscrizione all'AIRE, la cui mancanza non rappresenta più una presunzione assoluta di residenza fiscale in Italia.

STUDIO LEGALE TRIBUTARIO MARINO Roma, Via Ruffini 2/a   Secondo il nuovo orientamento dell’Agenzia delle Entrate, per la determinazione la residenza fiscale delle persone fisiche occorre

giu10

10/06/2019

Il nuovo orientamento della giurisprudenza tributaria: 5 anni per la riscossione dei tributi a pena di prescrizione.

Il nuovo orientamento della giurisprudenza tributaria: 5 anni per la riscossione dei tributi a pena di prescrizione.   Secondo i Giudici tributari non vi sono più dubbi al riguardo: la

mar22

22/03/2019

Il contraddittorio tra Fisco e contribuente nella nuova e innovativa interpretazione fornita dalla Cassazione nella sentenza n. 701 del 15 gennaio 2019.

Come noto, in tema di contraddittorio preventivo o endoprocedimentale, le pronunce della Suprema Corte sono apparse negli ultimi anni tanto decisive quanto alla loro portata interpretativa dell’art.